Ciononostante sono ancora di difficile individuazione, sia perchè questi bambini presentano una grande vivacità intellettiva, sia perchè si fa fatica a comprendere un'alterazione di abilità così automatiche, sia per mancata informazione, che spinge spesso a ricondurre il tutto a semplice "svogliatezza".

I due disturbi che coinvolgono la scrittura sono la disortografia, caratterizzata da errori ortografici caratteristici e persistenti, e la disgrafia, che coinvolge invece il tratto grafico, spesso poco chiaro e preciso.

Nella lettura (dislessia) sono spesso alterati i criteri di correttezza e rapidità, che possono a loro volta compromettere la comprensione dei contenuti.

In matematica (discalculia) si possono verificare problemi di acquisizione di abilità numeriche e di calcolo.

E' necessario identificare quanto prima, rivolgendosi agli specialisti, un eventuale disturbo specifico dell’apprendimento, per evitare conseguenze secondarie, come demotivazione e rifiuto scolastico.

La terapia logopedica del disturbo d'apprendimento non è un doposcuola ma un intervento mirato al recupero delle difficoltà, attraverso esercizi riabilitativi più idonei allo stile di apprendimento caratteristico di questi disturbi, e all'autonomia scolastica.

Disturbo Specifico dell'Apprendimento (DSA)

 

Con questo termine ci si riferisce a disturbi di specifiche abilità scolastiche di origine neurobiologica, ed in particolare a: DISLESSIA, DISORTOGRAFIA, DISGRAFIA E DISCALCULIA. Tali disturbi si verificano in assenza di deficit cognitivi, ambientali, psicologici, sensoriali e neurologici con un'incidenza che si aggira intorno a 3-4% degli studenti.

 

Per questi ed

altri contenuti visitate

la mia pagina FB: